VISITA OCULISTICA


La valutazione dello stato di salute dell’occhio è un atto fondamentale per conservare una buona vista; per mantenere una “buona vista” è necessario sottoporsi periodicamente a controlli medici specialistici per diagnosticare e prevenire l’insorgenza di patologie che possono alterare lo stato di salute dell’occhio.

La visita oculistica non è solo la valutazione dell’acuità visiva ma è un controllo particolareggiato delle strutture e dei parametri dell’occhio e viene eseguita da un medico specializzato in oftalmologia.

Con la visita oculistica si possono diagnosticare patologie dell’occhio curabili che in altro modo potrebbero causare anche la perdita della funzione visiva se non diagnosticate o riconosciute in ritardo.

Tramite la visita oculistica si possono evidenziare segni clinici di patologie sistemiche (quali il diabete) che causano perdita della vista.

L’esame dell’occhio, coinvolto in patologie sistemiche, può portare al riconoscimento di gravi patologie generali che ancora non mostrano altri sintomi o segni.

Quando fare una visita oculistica

Nei bambini

Nell’età infantile è importante sottoporre i bambini ad una accurata visita oculistica

  • alla nascita tutti i neonati devono eseguire una vista di screening con esame del fondo oculare per valutare patologie della retina o opacità del cristallino
  • ai 3 anni (ingresso alla scuola materna) per evidenziare difetti visivi che possono condurre all’instaurarsi di forme più o meno gravi di “occhio pigro”. Il sospetto di forme di strabismo più o meno evidenti vanno prontamente identificate da personale preparato ed esperto in oftalmologia pediatrica capace nel visitare i piccoli pazienti molto spesso poco collaboranti.
  • prima dei 6 anni (ingresso alla scuola elementare) per rilevare la necessità di portare occhiali; è di fondamentale importanza la stretta collaborazione tra oculista e ortottista (esperto nel rilevare forme di strabismo reale o apparente)
  • ogni 1-2 anni, secondo il parere del pediatra e/o oculista curante fino ai 14 anni (sempre in stretta correlazione con quanto precedentemente rilevato); controlli più ravvicinati sono necessari al riscontro di difetti visivi

Negli adulti

In età adulta è importante sottoporti ad una accurata visita oculistica

  • ogni 5 anni fino ai 39 anni, in caso di familiarità per patologie oculari
  • ogni 4 anni a partire dai 40 anni
  • ogni 2 anni a partire dai 60 anni
  • ogni anno dopo il 65 anno di età
  • ogni 1-2 anni, a seconda delle esigenze visive e delle condizioni di salute generale (ipertensione arteriosa sistemica, diabete mellito, malattie reumatiche, terapia con farmaci sistemici che condizionano la salute degli occhi)

È in ogni caso raccomandata una visita intorno ai 40 – 45 anni per valutare i primi problemi di presbiopia (difficoltà alla lettura da vicino) e dopo i 50 anni come prevenzione per il glaucoma che causa un danno progressivo a carico del nervo ottico determinando grave deficit con ripercussioni gravi sull’autonomia del paziente (come ad esempio perdita della patente di guida)


Hai bisogno di ulteriori informazioni?

CONTATTA I NOSTRI STUDI

Orario Segreteria

da LUNEDI a VENERDI
9:00-13:00 / 14.30-20.30

Email: info@studiooculisticoamodeo.com

Sede di ROMA

Piazza Vincenzo Mangano, 3
00177 Roma (RM)
Tel. 06-2155-268

Sede di FERENTINO

Viale Alfonso Bartoli, 45
03013 Ferentino (FR)
Tel. 0775-2461-37

Studio Oculistico Amodeo © 2019. All rights reserved. Made with ❤ by 01 Web Agency